La Galleria dell’Accademia di Firenze presenta il secondo ciclo di conferenze “Recenti restauri”, realizzate grazie al contribuito dell’Associazione Amici della Galleria dell’Accademia e pensate per raccontare al pubblico i recenti interventi di restauro sulle opere in collezione del museo. Il primo incontro è dedicato alla presentazione dell’intervento conservativo sulla tavola raffigurante l’Incoronazione della Vergine di Mariotto di Nardo (Firenze, documentato 1388-1424)...

  L’incontro è il sesto e ultimo del ciclo di conferenze volute dal Direttore, Cecilie Hollberg, pensate per raccontare al pubblico i recenti interventi di restauro sulle opere di collezione del museo, realizzate grazie al contributo dell’Associazione Amici della Galleria dell’Accademia. Gli interventi sono di Angelo Tartuferi, capo Dipartimento scientifico della Galleria dell’Accademia di Firenze e di Sandra Pucci, restauratrice. L’intervento conservativo sull’opera...

Il 6 marzo 2019, una serata di festeggiamento al museo per celebrare il compleanno di Michelangelo Buonarroti e l’ingresso nel terzo anno di attività dell’Associazione Amici della Galleria dell’Accademia di Firenze. Per celebrare questa importante ricorrenza, nella Tribuna del David si è tenuta la tavola rotonda “Arte fra mercato e museo”, alla presenza del Direttore, Cecilie Hollberg, di Carlo Orsi, antiquario...

  Quinto appuntamento con Recenti Restauri per presentare il lavoro svolto sull'Annunciazione di Neri di Bicci. Il consolidamento della superficie pittorica e l’attenta pulitura hanno consentito il pieno recupero di questa pala d’altare luminosa e ornatissima, commissionata al prolifico artista nel 1464, al culmine della sua carriera, confermandone l’alta padronanza tecnico-artigianale coltivata all’interno di una delle più rinomate dinastie artistiche fiorentine.   ...

  Il concerto alla Galleria dell'Accademia di Firenze, prende ispirazione dalla teoria secondo la quale il mondo è suddiviso in quattro elementi: acqua, aria, fuoco, terra. La teoria degli elementi è attribuita originariamente al filosofo greco Empedokle di Akragas e spiegata anche da Platone. Il concerto dei Capella de la Torre, suddiviso in quattro parti (acqua, aria, fuoco, terra) evoca attraverso le...

  Restauratori: Rita Alzeni, Roberto Buda, Aviv Fürst Curatore Dipartimento: Angelo Tartuferi. L’opera, databile al 1315 circa, è di artista ignoto, battezzato dagli studiosi convenzionalmente Maestro del Crocifisso Corsi, in base a una croce simile a questa, ma di proporzioni assai più contenute, appartenente un tempo alla collezione Corsi di Firenze. Si è trattato di un restauro necessario in quanto l'opera presentava...

  Tomaso Montanari, Professore di Storia dell’arte moderna all’Università degli studi di Napoli “Federico II” propone al pubblico la sua lettura del Compianto di Cristo di Santi di Tito, opera degli anni Novanta del Cinquecento proveniente dalla Cappella della Fortezza da Basso. Nel dipinto compare, fra i santi Giovanni Battista e Caterina d’Alessandria, il vivace ritratto del committente, lo spagnolo Hernan...

Restauratori: Lucia e Andrea Dori Curatore Dipartimento: Angelo Tartuferi L’opera, eseguita nel 1430 circa, è la più importante del nucleo cospicuo dell’artista appartenente alle collezioni del museo - che ha organizzato un’importante mostra a lui dedicata nel 2016 -, per la quale è stata splendidamente recuperata nei suoi notevoli valori cromatici e negli aspetti di squisita raffinatezza esecutiva.   ...

  Antonio Paolucci è relatore di assoluta eccellenza, ha ricoperto alcuni tra gli incarichi più prestigiosi nell’amministrazione dei beni culturali: Soprintendente a Venezia, Verona, Mantova, Firenze, Ministro dei Beni Culturali, Direttore dei Musei Vaticani. L’opera prescelta è il modello in terra cruda del Ratto delle Sabine di Giambologna, gruppo scultoreo la cui versione in marmo è collocata sotto la Loggia dei Lanzi...